Il Grafico Dipendente (introduzione)

“L’ignoranza è un bene!”

Inizio con questa frase non perchè sia vera (ovviamente),ma perchè è quella che più si addice al grafico dipendente diretto di una qualsiasi azienda media.

Ma andiamo con ordine…

Un bel giorno,a ridosso delle feste natalizie, tra i tanti biglietti d’auguri copia/incolla direttamente sulle mail aziendali, un Titolare (che da adesso in poi chiameremo Capo), scopre che esiste un mondo magico fatto di stile, inventiva e innovazione coadiuvato da immagini incredibilmente accattivanti (maledetto internet).

Da quel momento pensa : “Qui abbiamo bisogno di un Grafico!”

Cerca che ti ricerca, non potendo fare più affidamento al cugino dello zio dell’amico di sua sorella, ecco che trova la figura giusta per la sua azienda, finalmente!

Tutti contenti direte voi….eh no cari miei…qui cominciano le ulcere lancinanti e gli sbalzi d’umore omicidi.

A differenza di quanto detto a voce, che vuole creare un Team, che vuole innovazione nella sua ditta e che non capisce nulla di come funzioni il mondo virtuale, ecco che il Capo, sfoggia improvvisamente tutta la sua decennale esperienza nel mondo grafico e del web in generale prendendo come esempio i post del buongiornissimo che vede la domenica sui social,

 

Vede, io so che questa bistecca non esiste. So che quando la infilerò in bocca, Matrix suggerirà al mio cervello che è succosa e deliziosa. Dopo nove anni sa che cosa ho capito? – mastica con goduria il boccone di carne – Che l’ignoranza è un bene…”Cypher, Matrix (1999)

 

Il Capo diventa in men che non si dica un esperto di social, di Seo, di AdWords, di WordPress, di Plug-in, di Grafica pubblicitaria,di Javascript, di Bootstrap e di Logmate ( che non esiste, ma ormai il Capo mi ha contagiato col suo sapere immenso)

Ho deciso di “aprire” questa rubrica del Grafico Dipendente, per raccontarvi tutto ciò che capita ad un povero grafico sul posto di lavoro.

Si parla sempre delle ditte o dei freelance e dei loro problemi coi vari clienti quindi ho deciso di parlarvi di cosa accade ad un dipendente grafico medio ovviamente sottopagato.

A presto con una nuova puntata

 

#staytuned